Scuola per Assistenti Sociali
< Scuola di Psicoterapia Familiare  
< Scuola di Mediazione Familiare
< Scuola per Assistenti Sociali
< Corsi di Formazione
< Attività scientifica,
   Seminari ed Eventi


L’Assistente Sociale e il lavoro col gruppo
secondo l’ottica sistemico-relazionale

L’intervento sociale può prevedere che si incontri un gruppo di utenti, come pure che si operi in un gruppo di lavoro, con la responsabilità di facilitarne il funzionamento. Entrambi richiedono una competenza di gestione del gruppo, se pur con taglio diverso.
Le due esperienze richiedono in egual modo al conduttore di “guardare largo”, cogliendo nel gruppo la sua specificità di funzionare come “un tutto, diverso dalla somma delle sue parti", come una totalità dinamica in cui il cambiamento di una parte interessa tutte le altre.
Il gruppo propone ai partecipanti di entrare in una sorta di copiane in cui i ruoli che i personaggi recitano partono da esperienze già conosciute per esplorare nuove possibilità.
Il ciclo vitale del gruppo, qualsiasi sia il motivo per cui esso si costituisce è ricco di forti tendenze emotive, a prima vista caotiche. Stare in gruppo “espone” anche se soddisfa contemporaneamente il bisogno di appartenere ma anche quello di potersi differenziare. Entrambi sono spinte impegnative dal punto di vista emotivo. L’attività di gruppo può essere ostacolata, deviata o favorita dalla sua vita affettiva.
L’abilità del condurre si configura quale variabile a garanzia di uno sviluppo corretto del processo e del suo esito assolutamente originale.
Il lavoro col gruppo può essere luogo di apprendimento privilegiato proprio per la possibilità di attivare una miglior conoscenza di sé all’interno di una rete di relazioni. La dimensione dell’ascolto e del comunicare, verso gli altri e verso se stessi, la funzione del riconoscimento reciproco e l’integrazione dei diversi punti di vista permette di “osare” rivisitazioni della propria visione del mondo e definizioni migliori di se stessi. L’esperienza tocca la complessità della personautente/operatore che tende ad aprirsi verso più ampie sfumature. Il processo che si sviluppa, caratterizzato da una conduzione non direttiva, sollecita il protagonismo e la responsabilizzazione dei partecipanti.
La particolarità dell’intervento prevede una capacità di conduzione e una capacità di leggere “ciò che avviene” nel presente tra i componenti e tra questi e il /i conduttore/i.
Il lavoro col gruppo si presenta come un valido strumento professionale, sia se proposto in veste di specifico intervento rivolto all’utenza sia esercitato per la gestione di gruppi di lavoro professionali e interprofessionali.
Il corso si propone di fare acquisire conoscenze e competenze per ridare vigore culturale ad una possibilità operativa “da sempre” inclusa nel lavoro sociale ma forse oggi sottostimata o più semplicemente tralasciata.

Scarica la brochure


Modalità
Il corso ha una durata complessiva di 12 mesi (con sospensione nel mese di agosto), si declina in incontri mensili di 8 ore dalle ore 9.00 alle ore 17.30 e comprende un seminario proposto dalla SRPF, per un totale di 104 ore.
E’ previsto un esame finale con la discussione di un elaborato.
La frequenza è obbligatoria ed è previsto un numero massimo di assenze non superiore al 20% del monte ore totale.
Il corso si struttura attraverso la dimensione dell’apprendimento di gruppo, avvalendosi di una dinamica attiva. Sono previste esemplificazioni ed esercitazioni attraverso la casistica presentata dagli operatori stessi.

Al termine sarà rilasciato un Attestato di Formazione "L’Assistente Sociale e il lavoro col gruppo secondo l’ottica sistemico relazionale".

1. Funzione e utilità del lavoro col gruppo nei contesti psico-sociali.
2. Il gruppo come sistema.
3. La funzione del leader-conduttore.
4. La dinamica del gruppo e il processo.
5. La dinamica di gruppo e il processo/fase esperienzale.
6. Metodi e tecniche di conduzione del gruppo 1.
7. Metodi e tecniche di conduzione del gruppo 2.
8. L’uso di esperienze espressive e metaforiche.
9. I Miti di gruppo.
10. Apprendimento esperienzale “il gruppo in formazione”
11. Laboratorio di gruppo e supervisione.
12. Laboratorio di gruppo e supervisione.
E’ previsto un seminario proposto dalla Srpf.


Iscrizione e costi
Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi presso la Segreteria della Scuola Romana di Psicoterapia Familiare sede di Roma.
Costi (comprensivi d'Iva):
Quota d’iscrizione: euro 60.00
Quota mensile: euro 120.00
Quota d’esame: euro 50.00

Docenti

Prof. Carmine Saccu,
Medico Neuropsichiatra Infantile, Psicoterapeuta, Direttore della Srpf srl, Presidente dell’Is.Me.s.
Dott.ssa Rupil Maria,
Psicologa, Dottore in Servizio Sociale, Didatta della Srpf srl
Dott. ssa Romana Giulia Colantonio,
Psicologa, Psicoterapeuta, Didatta della Srpf srl

il corso è stato accreditato con 25 punti dall'Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali.




 
Home | Chi siamo | Attività didattiche | Docenti | Sedi | Documentazione | Servizi | Informativa su cookie e privacy