Per Mariangela Ibba

Sono passati dieci giorni da quando un cieco destino ti ha sottratto a noi all'improvviso senza un perché.
Non riesco ancora a crederci quando guardo i video del tuo training o quando ripenso ai seminari fatti all'Università, facoltà di psicologia, o alle cene pantagrueliche che eri solita preparare anche con la presenza della tua famiglia con Sebastiano e i tuoi figli che tornavano da lontano.
Eri diventata per la scuola un punto di riferimento lasciando ora un vuoto difficile da riempire. Vorrei che tutti gli allievi passati presenti e futuri ti abbiano sempre presente. Ti mando un abbraccio con le cento braccia di quelli che ti hanno voluto bene. Ciao
Carmine e i didatti e gli allievi tutti della Scuola romana di psicoterapia familiare 

Pin It